top of page

A Trieste una grande mostra di Stefano Tubaro

TRIESTE. "Tracce luminose" è la mostra personale d'arte fotografica di Stefano Tubaro che si terrà dal 4 marzo al 2 aprile 2023 presso la Sala espositiva Umberto Veruda a Palazzo Costanzi. In esposizione oltre 50 fotografie che rappresentano 25 anni di produzione artistica dell'autore friulano.



Venerdì 3 marzo 2023, alle ore 18:00, verrà inaugurata a Trieste, presso gli spazi espositivi di Palazzo Costanzi in Piazza Piccola 2, la mostra fotografica di Stefano Tubaro intitolata "Tracce luminose". L'esposizione si focalizza su tre progetti significativi della ricerca del fotografo friulano, che verranno presentati dalla critica d'arte Alessandra Santin. Sono oltre cinquanta le fotografie proposte, selezionate appositamente per questa rassegna, caratterizzate dall'uso della luce artificiale in contesti architettonici.


Il filo conduttore che lega le opere presentate è quello dell'ambiguità che caratterizza l'ambito contemporaneo, sottolineato dal posizionamento delle sorgenti luminose che tratteggiano e contaminano gli spazi, rivitalizzandoli. Le fotografie appartenenti ai cicli "Contrattempi" e "Contrazioni" sono dedicate all'architettura dismessa: edifici diroccati con interni fatiscenti, trattati attraverso fasci luminosi colorati, rimandano immediatamente ad altro da sé. I "Contrattempi" accolgono punti di vista rivolti verso il mondo esterno, si tratta spesso di inquadrature di edifici e strade cittadine in cui dominano i rapporti geometrici che colgono sintetiche relazioni spaziali. Le opere fotografiche della serie "Contrazioni" esplorano invece gli interni, si spostano in ambienti domestici spesso rurali o in locali industriali spogli e labirintici. Nella recente ricerca del progetto "Stanze fotogeniche", il fotografo ha progettato ed allestito modelli plastici dedicati ad ambienti immaginari: spazi interni, costruiti manualmente come teatrini, elevano esteticamente la realtà ed aiutano a trovare la propria dimensione meditativa. "Vere finzioni" di luoghi architettonici mai abitati, queste stanze hanno pareti e pavimentazioni decorate da texture cinetiche, realizzate appositamente in camera oscura su carta fotosensibile.


Stefano Tubaro, "Contrazione", 2014, stampa fine art giclée, 90 x 90 cm


La rassegna fotografica è organizzata dall'Associazione Culturale Play Art, con la compartecipazione del Comune di Trieste, con il patrocinio dei Comuni di Martignacco e Lusevera, con il contributo della Fondazione Giovanni Santin di Venezia, dell'Associazione culturale On Art di Udine. Il progetto culturale si avvale della collaborazione e del supporto tecnico di: Studio Interlinea Maris di Codroipo, MADE4ART di Milano, Theke Museum di Pasiano di Pordenone, ArtOk di Palmanova e Libreria al Segno Editrice di Pordenone.


L'esposizione "Tracce luminose" di Stefano Tubaro sarà visitabile a Trieste ogni giorno sino a domenica 2 aprile, presso la Sala Veruda di Palazzo Costanzi in Piazza Piccola 2, con il seguente orario feriale e festivo: 10:00 - 13:00 / 17:00 - 20:00. Durante l'apertura sono previste visite guidate e la presentazione del catalogo correlato. L'ingresso è libero.


"Tracce luminose" Stefano Tubaro Dal 4 marzo al 2 aprile 2023 Inaugurazione venerdì 3 marzo 2023, ore 18.00 Tutti i giorni dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 20 Ingresso libero Sala espositiva Umberto Veruda, Palazzo Costanzi, Piazza Piccola 2, Trieste

Per informazioni: Comune di Trieste Servizio Promozione Turistica, Eventi Culturali e Sportivi: 040.6754016 Associazione Play Art: 347.9061851 Stefano Tubaro: 339.8590608, tubaro.stefano@libero.it

Stefano Tubaro, "Stanza fotogenica", 2021, stampa fine art giclée, 60 x 80 cm


Kommentit


bottom of page