Un concorso e un calendario per Grazzano Visconti

GRAZZANO VISCONTI (PC). A seguito di un concorso fotografico sono state selezionate le immagini che rappresenteranno per tutto il 2022 il bellissimo borgo di Grazzano Visconti, in Provincia di Piacenza: i proventi della vendita del calendario, promosso dalla Pro Loco in collaborazione con Parrocchia e Comitato Esercenti di Grazzano, insieme alla Famiglia Visconti di Modrone e con il Patrocinio del Comune di Vigolzone, saranno devoluti in beneficenza.



di Vittorio Schieroni

Direttore ARTSTART


Un anno insieme a Grazzano Visconti, per ricordarci come questo piccolo e incantevole borgo sia capace di affascinare e coinvolgere in ogni stagione, grazie alle trasformazioni della natura e alle diverse attività organizzate per i suoi visitatori. Tra i circa 350 scatti pervenuti da tutta Italia agli organizzatori del "Concorso Fotografico Calendario 2022 Grazzano Visconti" è stata scelta una rosa di immagini che ritraggono con poesia e attenzione ai dettagli gli scorci più suggestivi delle sue strade e piazze, della Chiesa, del Castello e del parco, momenti e situazioni vissuti durante il Corteo storico e le altre manifestazioni che vi si svolgono periodicamente.

Il calendario, come spiega ad ARTSTART Giulio Borlenghi, Assessore con delega al Turismo del Comune di Vigolzone, è nato quattro anni fa per dare sostegno al restauro della Chiesa Parrocchiale ed è stato in seguito supportato dall'istituzione del Concorso fotografico, ora alla sua terza edizione. Con una Commissione composta da un delegato per Pro Loco, Parrocchia, Comitato Esercenti di Grazzano, Famiglia Visconti di Modrone e Comune di Vigolzone, è stato fin dall'origine caratterizzato da una finalità benefica, con il ricavato delle vendite destinato nel corso del tempo a Parrocchia, AS.SO.FA - Associazione Volontaria di Solidarietà Familiare per le Persone Portatrici di Handicap e all'asilo comunale.



Frazione del Comune di Vigolzone, in Provincia di Piacenza, Grazzano Visconti è un borgo incantato nato dal sogno di Giuseppe Visconti di Modrone (1879 - 1941) di creare un luogo perfetto dove i vantaggi dell'epoca moderna si unissero a quelli del Medioevo, che il Duca considerava uno dei momenti migliori della storia, allineandosi al movimento Arts and Crafts in voga tra gli intellettuali dell'epoca come reazione alla produzione massificata della società industriale.

Costruito in stile neomedievale nei primi anni del Novecento su disegno del Duca Giuseppe e dell'architetto Alfredo Campanini, Grazzano si sviluppa a ferro di cavallo intorno al castello trecentesco e offriva ai suoi abitanti la possibilità di coltivare la terra e di praticare le arti e l'artigianato, ma anche di usufruire di scuole, un asilo, un teatro, iniziative benefiche. Una piccola città ideale che non è falso storico ma visione e utopia e che permette ai visitatori di calarsi in un'atmosfera fiabesca e senza tempo.


Il catalogo, venduto al pubblico a un prezzo di 5 euro, è disponibile presso la sede dello IAT Val Nure e Val Chero (Informazioni e Accoglienza Turistica) in Viale del Castello 2 a Grazzano Visconti e in alcune attività commerciali del territorio, oppure è ordinabile scrivendo una mail a calendariograzzano@gmail.com.