Da Belyaev Art Gallery una grande mostra di Pignatelli

MILANO. Presso Belyaev Art Gallery un'importante personale del Maestro Ercole Pignatelli a cura di Vittorio Schieroni presenta una selezione di opere che delinea il suo lungo e articolato percorso artistico insieme a un nucleo di lavori inediti realizzati su materiale di recupero frutto della sua più recente produzione.



Dopo il successo della mostra dedicata al pittore russo Alexander Belyaev che lo scorso marzo ha inaugurato la sede in Via Montebello 30 a Milano, Belyaev Art Gallery presenta ora l'esposizione monografica di un grande Maestro italiano, Ercole Pignatelli (Lecce, 1935), con una selezione di opere che delinea il suo lungo e articolato percorso artistico insieme a un nucleo di lavori inediti realizzati su materiale di recupero frutto della sua più recente produzione.


"La mostra personale Germinazioni", afferma Vittorio Schieroni, Curatore del progetto e Consulente artistico di Belyaev Art Gallery, "vuole mettere in luce le straordinarie evoluzioni dell'arte di Ercole Pignatelli, che attraversando fasi e periodi differenti ha sempre mantenuto una profonda coerenza tale da rendere ogni opera immediatamente riconducibile alla sua mano dispensatrice di colore e poesia, al suo immaginario onirico e pieno di energia che emerge dalla superficie. La natura, nel suo incessante nascere e svilupparsi, procreare e rigenerare se stessa, si presenta ai nostri occhi sotto forma di frutti turgidi e pieni, di paesaggi meridionali asciugati dal sole e figure femminili dove la carne si offre allo sguardo con tutta la sua sensuale promessa di fecondità. Poco cambia se ad essere protagonista del dipinto è una foresta rigogliosa oppure una creatura animale, un essere umano: sono tutte germinazioni prodotte da un'unica misteriosa, infinita forza vitale".

Presso Belyaev Art Gallery saranno presentati lavori su tela o carta realizzati da Pignatelli a partire dagli anni Cinquanta, in un cammino quasi antologico che approderà fino agli ultimi dipinti su oggetti di uso quotidiano e di scarto. Un insieme di opere che, nel suo complesso, sembra richiamare un'acuta definizione dell’amico e Maestro Lucio Fontana: «Il connubio uomo-artista è in lui sempre operante. Perciò, la sua pittura risulta sempre unitaria, anche nelle varianti di discorso».

L'esposizione, che aderisce alla Diciassettesima edizione della Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI - Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani, sarà visitabile dal 24 novembre 2021 al 7 gennaio 2022 con inaugurazione su invito in data mercoledì 24 novembre alle ore 18 e apertura straordinaria in occasione della Giornata del Contemporaneo sabato 11 dicembre dalle ore 15 alle 18. Sarà possibile fissare un appuntamento riservato tramite l'invio di una mail con i propri riferimenti a belyaevart.gallery@gmail.com.


Ercole Pignatelli. Germinazioni a cura di Vittorio Schieroni


24 novembre 2021 - 7 gennaio 2022 Inaugurazione su invito mercoledì 24 novembre alle ore 18

Giornata del Contemporaneo AMACI sabato 11 dicembre ore 15 - 18

Lunedì ore 14.30 - 18.30, martedì - venerdì ore 10.30 - 13 e 14.30 - 18.30; sabato e Festivi su appuntamento


Belyaev Art Gallery Via Montebello 30, 20121 Milano Fermata metropolitana Turati www.belyaevartgallery.art, belyaevart.gallery@gmail.com +39.388.4263063, +39.02.91672207


Comunicazione della mostra a cura di Vittorio Schieroni Press e Comunicazione info.vittorioschieroni@gmail.com