Milano Wine Week. Successo anche per la quinta edizione

MILANO. Per la rubrica "Vinum et Amo" di ARTSTART, Elena Amodeo porta all'attenzione dei lettori la quinta edizione della Milano Wine Week.



di Elena Amodeo

Art Consultant, Wine Specialist

Co-Owner MADE4ART


Capitale della moda, del design, centro propulsore dell'arte contemporanea e della creatività. Con la chiusura della Milano Wine Week il capoluogo lombardo si è confermato come polo strategico anche nell'ambito della cultura enologica, proponendo le migliori eccellenze tra etichette inedite o già note agli estimatori in un susseguirsi di degustazioni, convegni, workshop, masterclass internazionali e altro ancora.

Dall'8 al 16 ottobre la città si è animata di eventi e iniziative dedicate interamente al mondo del vino e rivolte non solo a operatori del settore e opinion leader ma anche a intenditori o semplici appassionati, avvicinando un pubblico sempre più ampio alla scoperta di esperienze capaci di trasmettere, oltre al piacere sensoriale delle degustazioni, storie ed evoluzioni di imprese e territori.

Protagonisti i consorzi e le aziende vitivinicole provenienti da tutta Italia che insieme a istituzioni, associazioni e realtà extra-settore hanno dato vita a sei Wine District, posizionati nelle zone più rappresentative di Milano: prima fra tutte Brera District, lo storico quartiere dell'arte, con il Consorzio di Tutela Lugana DOC, a seguire l'animata zona dei Navigli riservata agli amanti del Chianti, la zona Sempione-Arco della Pace con il Consorzio dell'Asti Spumante e Moscato d'Asti DOCG, il quartiere di Porta Romana dedicato alla Doc Colli di Parma, la zona Eustachi-Plinio con il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese e infine la Medways District di Porta Venezia, con gli storici Palazzo Bovara e Palazzo Serbelloni che hanno ospitato gli eventi più importanti.


Cliccare sulle foto per ingrandirle


La mia passione per il connubio tra vino, arte e cultura ha trasportato la mia curiosità verso la serie di iniziative promosse dalla Libreria Hoepli di Milano e, in particolare, per la grande opera realizzata dall'illustratrice Margherita Caspani.

L'8 ottobre l'Autrice ha dato vita a un live painting fruibile al pubblico che ha inaugurato l'inizio degli appuntamenti organizzati dalla nota Libreria per la Milano Wine Week e dedicati alla letteratura sul vino e a nuovi lanci editoriali, fra cui ci tengo a citare il volume di Laura Donadoni "I custodi del vino" e il nuovo libro di Barbara Sgarzi dedicato al ruolo della donna nel mondo del vino "Vino, donne e leadership".

Il lavoro di Margherita Caspani dimostra ancora una volta come la creatività di unartista sia in grado di rappresentare in una sola immagine un connubio perfetto fra più discipline, come lo è stato la Milano Wine Week con questa entusiasmante e dinamica edizione nella capitale del Made in Italy.



Milano Wine Week www.milanowineweek.com info@milanowineweek.com
Fotografie di Milano Wine Week e di Elena Amodeo